Disposizioni UE relative ai cookie
Ai sensi della Direttiva 2009/136/CE, si informano le persone che desiderano visitare questo sito che, all'accesso, verrà registrato un cookie. Se non si è d'accordo, non entrare nel sito. Il cookie in questione sarà usato per registrare le preferenze concernenti la lingua ma non conterrà alcun dato personale e scadrà dopo un anno.

Introduzione

I presidenti delle ISC si riuniscono almeno una volta all’anno per discutere come migliorare ulteriormente la cooperazione. Tali riunioni sono preparate dagli agenti di collegamento, i cui compiti comprendono anche il coordinamento della programmazione degli audit della Corte dei conti europea negli Stati membri, il coordinamento delle attività dei gruppi di lavoro su temi di audit specifici e lo scambio regolare di informazioni di carattere generale.

 

Comitato di contatto: Tabella illustrante le riunioni recenti e future

​I Presidenti delle Istituzioni superiori di controllo (ISC) dei 27 Stati membri dell’UE e della Corte dei conti europea si sono incontrati a Lussemburgo (1 e 2 dicembre 2008)

La Corte dei conti europea ha ospitato la riunione annuale (due giornate) del Comitato di contatto dei Presidenti delle ISC dell’Unione europea a Lussemburgo. La riunione era presieduta dal Presidente della corte dei conti europea, Vítor Caldeira. Erano presenti i Presidenti delle 27 ISC dell’Unione europea, nonché i Presidenti delle ISC dei paesi candidati e rappresentanti del Comitato per la formazione dell’EUROSAI e del SIGMA, i quali hanno partecipato come osservatori.

 

La riunione del Comitato di contatto del 2008 è avvenuta in un momento in cui l’Europa ed il resto del mondo stavano ancora assorbendo le onde d’urto globali originate dalla crisi dei mercati finanziari. In questo contesto, il principale tema sul quale si è incentrata la riunione del Comitato di contatto del 2008 è stata la discussione sulla riforma del bilancio UE e la strategia di Lisbona rivista per il 2008-2010: due argomenti rilevanti per la gestione della crisi finanziaria che affligge l'UE ed i suoi Stati membri. Entrambi gli argomenti sono stati affrontati durante tavole rotonde.

 

Dalia Grybauskaité, l’allora Commissario alla programmazione finanziaria ed al bilancio, ha effettuato un intervento sulla riforma del bilancio dell’UE. La discussione che ne è seguita ha confermato la necessità di agire e ha mostrato quanto importante sia il ruolo delle ISC in questo senso. La valutazione del rischio condotta dalle ISC gioca un ruolo decisivo in un contesto di stagnazione dei flussi finanziari.

 

Analogamente, è stata discussa la strategia di Lisbona rivista per il 2008-2010 sullo sfondo di questi sviluppi. È stato manifestato ottimismo circa la possibilità che la rivista strategia di Lisbona contribuisca ad attenuare gli effetti negativi della crisi finanziaria.

 

La seconda giornata della riunione ha incluso scambi di esperienze e di informazioni sui risultati della cooperazione, coprendo specifiche aree della gestione dei fondi UE e questioni di audit, così come le prospettive per future attività.

Questo sito è gestito dalla Corte dei conti europea