Disposizioni UE relative ai cookie
Ai sensi della Direttiva 2009/136/CE, si informano le persone che desiderano visitare questo sito che, all'accesso, verrà registrato un cookie. Se non si è d'accordo, non entrare nel sito. Il cookie in questione sarà usato per registrare le preferenze concernenti la lingua ma non conterrà alcun dato personale e scadrà dopo un anno.

Gruppo di lavoro sulla protezione degli interessi finanziari delle Comunità

 
Il Gruppo di lavoro sulla protezione degli interessi finanziari delle Comunità è stato creato nel 2001 per:
 
  • rilevare il quadro normativo esistente in ogni Stato membro per la protezione degli interessi finanziari delle Comunità e la struttura e le competenze dell’autorità che ne è responsabile; 
  • analizzare i poteri, le competenze e le attività specifiche messe in atto dalle ISC nazionali e/o centrali/regionali per proteggere gli interessi finanziari delle Comunità.
 
Il Gruppo di lavoro ha concluso il suo mandato nel 2003, dopo aver presentato la propria relazione finale su “La protezione degli interessi finanziari delle Comunità europee”, che è stata adottata dal Comitato di contatto.
 
Per maggiori informazioni, contattare:
 
 

Relazioni sul tema:
 
12/10/2009

Final Report of Working Group on the Protection of the Communities' Financial Interests


The Working Group’s report establishes a clear framework of Member States’ and SAIs’ competencies in the protection of the Communities’ financial interests for the purpose of considering further areas in which the work of the SAIs might be coordinated or be taken forward at national level. The Report contains four sections: i. General approach on the role of a SAI for the protection of the Communities` Financial Interests; ii. External audit as instrument of prevention and detection of fraud, corruption and money laundering; iii. Role of SAIs empowered by judicial function; iv. The role of SAIs in prevention of irregularities and promotion of good administrative practices in this area.


Questo sito è gestito dalla Corte dei conti europea