Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale n. 24/2019: Asilo, ricollocazione e rimpatrio dei migranti: è ora di intensificare gli sforzi per ovviare alle disparità tra obiettivi e risultati

Italian icpdf.png 5 MB
13/11/2019

Nel presente audit, la Corte ha valutato se l’azione di sostegno alla Grecia e all’Italia finanziata dall’UE avesse conseguito gli obiettivi fissati e se le procedure di asilo e di rimpatrio fossero efficaci e celeri. La Corte ha inoltre valutato se i regimi temporanei di ricollocazione di emergenza avessero conseguito l’obiettivo e i valori-obiettivo fissati. La Corte conclude che esistono disparità tra gli obiettivi del sostegno dell’UE e i risultati raggiunti. I sistemi di ricollocazione di emergenza non hanno conseguito i valori-obiettivo fissati. Sebbene sia aumentata la capacità delle autorità greche e italiane, l’attuazione delle procedure di asilo continua a essere inficiata da lunghi tempi di trattamento e da strozzature. Come avviene nel resto dell’Unione europea, il numero di rimpatri dalla Grecia e dall’Italia è basso per le ragioni esposte nella presente relazione.

Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.