Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 14/2020: Gli aiuti allo sviluppo forniti dall’UE al Kenya

Italian icpdf.png 2 MB
08/09/2020

Nel presente audit la Corte ha esaminato l’uso degli aiuti allo sviluppo forniti al Kenya tramite i Fondi europei di sviluppo (FES), che rappresentano la principale fonte di finanziamenti UE del paese. Per il periodo 2014-2020, il Kenya ha ricevuto 435 milioni di euro di fondi FES. La Corte ha esaminato il processo di assegnazione degli aiuti a titolo del FES rilevando che questi non erano subordinati alla perfomance, al buon governo e all’impegno alla realizzazione di riforme strutturali dei paesi destinatari. Ha inoltre constatato che tali aiuti erano ripartiti tra numerosi settori e che la Commissione non aveva spiegato in che modo e per quale motivo i settori finanziati avrebbero aiutato maggiormente il Kenya a ridurre la povertà. I progetti sottoposti ad audit hanno in linea generale prodotto le realizzazioni e gli effetti attesi; tuttavia, il loro impatto sul grado di sviluppo complessivo del paese non è ancora dimostrato. La Corte raccomanda di rivedere l’approccio per l’assegnazione degli aiuti ai paesi ACP alla luce del lavoro svolto in riferimento al Kenya. Raccomanda altresì di considerare prioritari alcuni settori in Kenya, prestando al contempo particolare attenzione a ben concentrare gli aiuti al fine di ottenere risultati.

Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.