Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 18/2020: Il sistema di scambio di quote di emissioni dell’UE: l’assegnazione gratuita di quote doveva essere più mirata

Italian icpdf.png 3 MB
15/09/2020

​La riduzione delle emissioni di gas a effetto serra è una delle principali sfide dei nostri tempi. Nel quadro del sistema di scambio di quote di emissioni dell’UE, le imprese devono ottiene quote di emissioni che coprano le rispettive emissioni di biossido di carbonio. L’assegnazione gratuita è prevista come metodo transitorio di assegnazione delle quote, a differenza del metodo normale (messa all’asta). Tuttavia, durante la fase 3 e la fase 4 dell’ETS dell’UE, le quote assegnate gratuitamente continuano a rappresentare più del 40 % del numero totale di quote disponibili. La Corte ha riscontrato che l’assegnazione gratuita delle quote è poco mirata. La Corte raccomanda alla Commissione di far sì che ciò avvenga in modo più mirato, nonché di tener maggior conto delle problematiche tecniche all’atto della revisione della metodologia di assegnazione gratuita delle quote. 

Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.