Specific annual report|59c5cf99-afbc-4088-a148-9a255854c7c1
-->
Relazione su eventuali passività potenziali relative all’esercizio finanziario 2019 derivanti dallo svolgimento, da parte del Comitato di risoluzione unico, del Consiglio o della Commissione, dei compiti loro attribuiti dal regolamento (UE) n. 806/2014

Italian icpdf.png 2 MB
30/11/2020

Il meccanismo di risoluzione unico è il sistema dell’UE per la gestione della risoluzione delle banche in dissesto degli Stati membri partecipanti; il Comitato di risoluzione unico (SRB) è l’attore centrale in tale processo, mentre altri attori importanti sono la Commissione, il Consiglio e le autorità nazionali di risoluzione. L’SRB sovrintende al Fondo di risoluzione unico (SRF), che può essere usato per la risoluzione delle banche. La Corte dei conti europea ha l’obbligo di riferire annualmente sulle eventuali passività potenziali che ne discendono.

Fino ad oggi, non si è fatto ricorso all’SRF, ma vi sono numerosi procedimenti giudiziari relativi ad una prima risoluzione e ad altre decisioni, nonché ai contributi ex ante all’SRF. Per l’esercizio finanziario 2019, l’SRB ha indicato passività potenziali relative ad alcuni contenziosi riguardanti i contributi ex ante, ma nessuna passività potenziale relativa a una decisione di risoluzione. Pur non avendo riscontrato alcun elemento probatorio che contraddica la valutazione dell’SRB, la Corte osserva che sentenze successive del 2020 potrebbero avere implicazioni per i contributi all’SRF.