Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 11/2021: Sostegno eccezionale ai produttori di latte dell’UE nel periodo 2014-2016 - È possibile migliorare l’efficienza futura

Italian icpdf.png 5 MB
24/06/2021

​​Dopo aver raggiunto un picco all’inizio del 2014, il prezzo medio ricevuto dai produttori di latte dell’UE ha iniziato a diminuire. A metà del 2016 i prezzi hanno ripreso a salire.

La politica agricola comune comprende una serie di strumenti per far fronte alle perturbazioni del mercato. I pagamenti diretti svolgono un ruolo stabilizzatore in quanto costituiscono una fonte costante di reddito per gli agricoltori. Una “rete di sicurezza” mira a sostenere i prezzi eliminando temporaneamente dal mercato le eccedenze di prodotti lattiero-caseari. Contro le minacce di perturbazioni del mercato, la Commissione può anche adottare misure eccezionali, come ha fatto fra il 2014 e il 2016.

La Corte ha esaminato in che misura la Commissione e le autorità competenti degli Stati membri abbiano gestito con successo la risposta alla perturbazione del mercato lattiero-caseario del periodo 2014-2016. Nel complesso, la Corte ha riscontrato che la Commissione e gli Stati membri avevano adottato misure ad ampio raggio per aiutare gli agricoltori in tale circostanza, ma che l’analisi da essi effettuata era generalmente insufficiente per decidere il livello di sostegno necessario e orientarlo di conseguenza.

​Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.