Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 26/2021: Regolarità della spesa nella politica di coesione dell’UE: la Commissione comunica annualmente un livello di errore stimato minimo che non è definitivo

Italian icpdf.png 1 MB
23/11/2021

​​La politica di coesione rappresenta una delle maggiori componenti del bilancio dell’UE. È anche un settore di intervento nel quale la Corte ritiene vi sia un elevato il rischio di spese irregolari. Una stima pertinente ed attendibile del livello di errore nella spesa per la coesione è pertanto fondamentale affinché la Commissione possa indicarlo nelle proprie relazioni e monitorare se la spesa in tale settore d’intervento è conforme alle disposizioni normative. Le constatazioni della Corte hanno portato a concludere che i relativi indicatori chiave di performance pubblicati nelle relazioni annuali di attività delle direzioni generali competenti e nella relazione annuale sulla gestione e il rendimento della Commissione forniscono un livello di errore minimo e non sono definitivi. Ciò è ascrivibile alla limitata copertura di programmi operativi e di operazioni negli audit di conformità della Commissione, ai limiti intrinseci delle analisi documentali da questa svolte e alle problematiche relative al suo lavoro di audit.

​​Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.