Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 04/2022: Fondi di investimento: le azioni dell’UE non hanno ancora generato un vero mercato unico a vantaggio degli investitori

Italian icpdf.png 4 MB
21/02/2022

​​I fondi di investimento svolgono un ruolo essenziale nell’Unione europea dei mercati dei capitali, aiutando gli investitori a distribuire in modo efficiente i capitali di cui dispongono. La Corte ha valutato l’adeguatezza del quadro normativo, gli sforzi profusi dall’UE per creare una vigilanza omogenea ed efficace in tutti gli Stati membri nonché il lavoro da essa svolto in materia di tutela degli investitori e stabilità finanziaria.

La Corte ha constatato che le azioni dell’UE hanno consentito di istituire un mercato unico per i fondi di investimento, ma non hanno ancora conseguito i risultati auspicati, in quanto le attività transfrontaliere autentiche e i benefici per gli investitori rimangono limitati. L’uniformità e l’efficacia della vigilanza dei fondi e della tutela degli investitori sono insufficienti. La Corte raccomanda una revisione del quadro giuridico, un lavoro di convergenza più efficace, una maggiore tutela degli investitori e una razionalizzazione del quadro di rendicontazione.

​Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.