Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 17/2022: Consulenti esterni presso la Commissione europea - Una gestione migliorabile

Italian icpdf.png 3 MB
30/06/2022

La Commissione fa ampio ricorso a consulenti esterni e a tal fine ha impegnato, tra il 2017 e il 2020, quasi 1 miliardo di euro l’anno. La Corte ha esaminato se la Commissione gestisca i servizi dei consulenti esterni in modo da salvaguardare i propri interessi e assicurare un rapporto costi-benefici ottimale. I consulenti esterni contribuiscono allo sviluppo degli obiettivi della Commissione. Tuttavia, il quadro della Commissione che disciplina il ricorso a tali servizi presenta lacune significative, le quali comportano rischi di eccessiva dipendenza e potenziali conflitti di interesse. La Commissione non ha gestito tali rischi in misura sufficiente e la sua rendicontazione relativa al ricorso a consulenti esterni è stata carente. La Corte formula varie raccomandazioni per ovviare a tali problematiche.

​Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.