-->

Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare

 

È sempre più evidente che l’approccio all’uso delle risorse naturali e alla tutela dell'ambiente deve di essere modificato per poter affrontare le pressioni a lungo termine che minacciano gli ecosistemi mondiali e la vita quotidiana dei cittadini dell’UE. Il lavoro della Corte in settori quali il cambiamento climatico e l’inquinamento rispecchia questa nuova realtà. L’UE deve confrontarsi con nuove sfide anche per quanto riguarda la salute pubblica e la filiera alimentare.

La Corte, in qualità di revisore esterno dell’UE, guarda anche al futuro per aiutare l’Unione ad affrontare le sfide principali che l’attendono. La tutela dell’ambiente, la mitigazione o l’adattamento al cambiamento climatico e la lotta all’inquinamento di aria, suolo e acqua incontrano numerosi ostacoli che possono essere superati soltanto attraverso la cooperazione all’interno dell’UE e oltre i suoi confini. Tradizionalmente, l’UE è stata leader mondiale in tutti questi tre settori, ma potrebbe essere necessario rivedere il modo in cui le sue politiche sono concepite e attuate, al fine di realizzare interventi più mirati ed efficaci.

La Corte terrà presente tutti questi fattori nel selezionare i compiti di audit da svolgere e nel formulare raccomandazioni per il futuro.