-->

Cultura e istruzione

 

Investire nell’istruzione è fondamentale per migliorare la produttività del lavoro, lo sviluppo professionale e la crescita economica. A tal fine, tra il 2014 e il 2020 il Fondo sociale europeo ha contribuito con quasi 34 miliardi di euro al sostegno di misure nel campo dell'istruzione. L’istruzione è stato un tema ricorrente in molte relazioni della Corte concernenti i settori dell'occupazione e della politica sociale.

La Corte, in qualità di revisore esterno dell’UE, guarda anche al futuro per aiutare l’Unione ad affrontare le sfide principali che l’attendono. La Corte prevede una serie di tendenze che trasformeranno il settore dell’istruzione quale attualmente concepito. L’alfabetizzazione digitale ricoprirà un ruolo ancora più essenziale e il settore dell’istruzione dovrà pertanto riconsiderare i propri programmi di studio. Il problema delle competenze tecniche insufficienti nelle generazioni più anziane potrebbe aggiungersi a un sistema di istruzione che non riesce a soddisfare i bisogni di una società moderna in evoluzione.

La Corte terrà presente tutti questi fattori nel selezionare i compiti di audit da svolgere e nel formulare raccomandazioni per il futuro.