-->

Affari costituzionali

La preoccupazione della commissione AFCO per gli aspetti istituzionali del processo di integrazione europea e il lavoro della Corte sulla governance finanziaria dell’UE possono considerarsi complementari.

La Corte, in qualità di revisore esterno dell’UE, guarda anche al futuro per aiutare l’Unione ad affrontare le sfide principali che l’attendono. La maggiore trasparenza della performance delle amministrazioni pubbliche, resa possibile dal proliferare dei media online, insieme all’innovazione e al migliore rapporto costi-benefici che i cittadini riscontrano in altri ambiti della vita quotidiana, continuano ad aumentare le aspettative nei confronti dei servizi pubblici. A causa della distanza percepita tra le istituzioni e i cittadini, le crescenti aspettative in termini di apertura da parte delle amministrazioni pubbliche e dell’UE rappresentano una sfida impegnativa.

La Corte terrà presente tutti questi fattori nel selezionare i compiti di audit da svolgere e nel formulare raccomandazioni per il futuro.