Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale n. 07/2016: Le modalità con le quali il Servizio europeo per l’azione esterna gestisce i propri edifici situati in varie parti del mondo

Italian icpdf.png 1 MB
28/04/2016

​Il Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE) fornisce edifici a uso ufficio per il personale dell’UE, nonché residenze per i capi delegazione per circa 140 delegazioni dell’UE in varie parti del mondo. Come illustrato nella relazione appena pubblicata, la Corte dei conti europea ha verificato se gli edifici rispondano alle esigenze del SEAE e assicurino benefici ottimali in rapporto ai costi. La Corte ha concluso che gli edifici rispondono in genere alle esigenze del SEAE, ma in alcuni casi non offrono il miglior rapporto tra benefici e costi: la maggior parte degli uffici dispone di troppo spazio, il SEAE possiede edifici che non utilizza più e gli oneri a carico di alcune organizzazioni locatarie di spazio presso le delegazioni non coprono l’integralità dei costi. Nella relazione di audit, la Corte esamina le ragioni di queste carenze e raccomanda di potenziare i sistemi, specialmente alla luce dei piani del SEAE di investire nell’acquisto, piuttosto che nella locazione, di edifici.