Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 20/2020: La lotta contro la povertà infantile – È necessario rendere più mirato il sostegno della Commissione

Italian icpdf.png 1 MB
29/09/2020

Nell’UE la povertà infantile rimane un grave problema, poiché quasi un minore su quattro è a rischio di povertà o di esclusione sociale. Gli studi condotti hanno ripetutamente evidenziato come un investimento effettuato durante l’infanzia, a costi finanziari relativamente ridotti, possa produrre utili per tutto l’arco della vita.

La Corte ha deciso di espletare questo audit perché la lotta alla povertà infantile rimane una sfida in molti Stati membri. Lo scopo era di valutare se la Commissione avesse recato un contributo efficace agli sforzi profusi dagli Stati membri per ridurre la povertà infantile.

È emerso che l’importanza degli strumenti non giuridicamente vincolanti di cui la Commissione dispone è limitata per la loro stessa natura, ma che essa possiede anche strumenti più potenti. Tuttavia, data la mancanza di informazioni direttamente connesse alla povertà infantile, è stato difficile, se non impossibile, valutare l’effettivo contributo di tali strumenti agli sforzi compiuti dagli Stati membri per ridurre la povertà infantile.