Review|1149db91-ec84-40c2-9113-0340f5d5d3cf
-->
Analisi 01/2022: Tassazione dell’energia, fissazione del prezzo del carbonio e sovvenzioni all’energia

Italian icpdf.png 3 MB
31/01/2022

Nella presente analisi si valuta in che modo le imposte sull’energia, la fissazione del prezzo del carbonio e le sovvenzioni all’energia siano in linea con gli obiettivi climatici dell’UE. La tassazione dell’energia può sostenere gli sforzi volti alla protezione del clima, ma gli attuali livelli di imposizione non riflettono il livello di inquinamento prodotto dalle diverse fonti energetiche. Le sovvenzioni alle energie rinnovabili sono quasi quadruplicate nel periodo 2008-2019, mentre le sovvenzioni assegnate ai combustibili fossili sono rimaste stabili. Quindici Stati membri spendono più in sovvenzioni per i combustibili fossili che in sovvenzioni alle energie rinnovabili. A metà del 2021 la Commissione ha pubblicato una proposta di revisione della direttiva sulla tassazione dell’energia. L’analisi della Corte illustra le sfide che devono affrontare i responsabili politici nell’aggiornare le politiche di tassazione e sovvenzione in materia di energia: assicurare coerenza nella tassazione dell’energia in tutti i settori e per i diversi vettori energetici; ridurre le sovvenzioni destinate ai combustibili fossili e riallineare obiettivi climatici ed esigenze sociali.​