Special report|20d56233-5179-449f-93ac-6c9e8f3787cb
-->
Relazione speciale 18/2022: Le istituzioni dell’UE e la COVID-19 – La risposta è stata rapida, ma vi sono ancora sfide all’orizzonte per sfruttare al meglio l’innovazione e la flessibilità indotte dalla crisi

Italian icpdf.png 4 MB
01/09/2022

Con il presente audit è stata valutata la resilienza delle istituzioni dell’UE alla prova della COVID-19, ossia come queste abbiano affrontato la pandemia e quali insegnamenti ne abbiano tratto. La Corte ha concluso che le istituzioni, pur avendo piani di continuità operativa concepiti per far fronte a perturbazioni di breve durata e diversi livelli di preparazione, hanno dimostrato la propria resilienza a fronte della crisi causata dalla COVID-19 grazie a una risposta rapida e flessibile e ai precedenti investimenti nella digitalizzazione. Tuttavia, devono valutare meglio le nuove modalità di lavoro introdotte in risposta alla COVID-19 in un contesto post-crisi. La Corte raccomanda alle istituzioni di integrare le perturbazioni di lunga durata nei piani di continuità operativa, di proseguire la digitalizzazione dei servizi amministrativi e di valutare l’adeguatezza delle nuove modalità di lavoro nel contesto post-COVID-19.

​Relazione speciale della Corte dei conti europea presentata in virtù dell’articolo 287, paragrafo 4, secondo comma, del TFUE.